Quale miele consigli per l’autunno

Oggi, complice il freddino di questi giorni, mi è stato chiesto quale miele consiglierei per affrontare al meglio l’autunno e i primi acciacchi di salute.

Il passaggio dal caldo torrido all’inverno porta con sé un abbassamento delle difese immunitarie, rendendoci così più soggetti ai malanni di stagione. La natura mette a disposizione diversi rimedi, uno dei principali è proprio il miele.

Quale miele consigli per l’autunno?

A seconda delle vostre condizioni di salute, potete scegliere il miele che più si adatta ai vostri bisogni e alle vostre esigenze:

Miele di Tiglio

Il Miele di Tiglio ha un sapore fresco e dolce e possiede diversi benefici e proprietà che lo rendono peculiare e ben gettonato per piccoli e grandi malesseri.

Oltre alle azioni antinfiammatoria, antibatterica e antiossidante, al Miele di Tiglio sono riconosciuti gli effetti di:
-riduzione dell’insonnia: offre un effetto distensivo e sedante ma senza effetti collaterali;
-abbassamento della pressione sanguigna;
-diminuzione dello stress (ottimo da utilizzare nelle tisane!);
-prevenzione dell’arteriosclerosi

E ancora: antispasmodico, rilassante, calmante
ottimo per i crampi muscolari e per chi soffre di intestino irritabile.

Miele di Castagno

Il Miele di Castagno presenta un colore ambrato scuro e un gusto deciso, leggermente amaro. Anche questo miele possiede delle caratteristiche benefiche per la nostra salute.

Vediamo insieme quali:

proprietà disinfettanti sull’apparato urinario e virtù benefiche sulla circolazione sanguigna;
proprietà astringenti (ottimo per la dissenteria), antinfiammatorie ed emostatiche;
contrasta l’anemia ed è un toccasana per la gola infiammata, prevenzione e cura delle ulcere grazie alla concentrazione di Vitamine C, B e proteine;
contrasta i dolori mestruali, influenza ed infezioni delle vie respiratorie.

Miele di Acacia

Il Miele d’Acacia, a differenza di altri mieli, piace a tutti, perché è poco aromatico, neutro e delicato.

Anch’esso possiede delle specifiche per la nostra salute, che non può certo mancare nelle nostre case!
Il miele di Acacia ha, principalmente, qualità energizzanti e ricostituenti per tutti coloro che devono riprendersi dopo una lunga convalescenza o un malanno.
E’ un potente disintossicante per il fegato e l’acidità di stomaco, con effetti lassativi.
Non finisce qui: il miele di acacia ha proprietà disinfettanti e antisettiche ed è uno dei migliori alleati naturali contro il fastidioso mal di gola, perché idrata il cavo orale secco e infiammato.

Miele di Melata

Ultimo ma non per importanza, troviamo il Miele di Melata, lievemente amarognolo, presenta un retrogusto di corteccia.
Il Miele di Melata è una delle qualità di mieli di particolare importanza dal punto di vista curativo, tra le principali l’azione antibiotica.
In grado di contrastare anche alcuni batteri che hanno sviluppato antibiotico-resistenza, questo prodotto si rivela inoltre un efficace antisettico.
Possibile quindi utilizzarlo su alcune tipologie di ferite per favorirne la cicatrizzazione e accelerare il processo di guarigione.

E’, inoltre, un ottimo energizzante naturale – utilizzato soprattutto dagli sportivi e antinfiammatorio, per la cura di tosse, mal di gola e infiammazione gengivale.

Quindi, alla domanda “Quale miele consigli per l’autunno”, la risposta è: quello che preferisci!

Non ti resta che scegliere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *