Zucchero raffinato o zucchero di canna?

Zucchero raffinato o zucchero di canna per la nutrizione delle nostre api?

Entrambi sono composti da saccarosio, lo zucchero bianco (o raffinato) è derivato dalla Barbabietola (Beta Vulgaris var. saccarifera) mentre lo zucchero di canna da una pianta tropicale, la canna da zucchero (Saccharum Officinarum).

Come si produce lo zucchero bianco?

Lo zucchero bianco è ottenuto da un lungo e complesso processo che utilizza reagenti chimici (calce, resine, ammoniaca, acidi…), per potergli donare il tipico colore bianco. Il prodotto è quindi una sostanza innaturale , completamente rielaborato, che nulla ha a che fare con il succo zuccherino ottenuto dalla barbabietola.

Come si ottiene lo zucchero di canna?

Lo zucchero di canna è quello che comunemente viene definito grezzo, si ottiene dalla concentrazione del succo ottenuto dalla macinatura delle canne, mediante l’utilizzo delle alte temperature. Nonostante sia un prodotto considerato “più salutare” dello zucchero bianco, è considerato comunque uno zucchero raffinato. Può contenere, inoltre, residui di melassa.

Allora, qual è lo zucchero migliore per nutrire le nostre api?

Secondo diversi studi scientifici (es. “Honey Bee Nutrition and supplemental Feeding” e “Considerations in selecting sugars for feeding to honey bees” di Barker, R.J – U.S. Dep. of Agricolture in Arizona) è stato evidenziato che, ai fini apistici, i due tipi di zucchero sono nutrizionalmente equivalenti.

E’ quindi a discrezione dell’apicoltore, scegliere il nutrimento adatto per le proprie famiglie di api, ricordandosi sempre di fornire anche il giusto, e indispensabile, apporto idrico per non creare problemi nell’operatività delle nostre piccole amiche.

Hai raggiunto questo post per puro caso e vuoi scoprire chi sono e di cosa mi occupo? 🙂
Leggi qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *